Pubblicato da: marcotrotta | settembre 2, 2011

Referendum e Acqua: indietro non si torna. Il 6 Settembre ci siamo anche noi

REFERENDUM E ACQUA: INDIETRO NON SI TORNA
Il 6 settembre ci siamo anche noi!

Il Movimento per l’Acqua Bene Comune sarà in piazza a Bologna il 6 settembre 2011 e parteciperà allo Sciopero generale insieme ai sindacati e a milioni di persone che hanno votato per i referendum il 12-13 giugno 2011, per respingere una manovra economica ingiusta e controproducente. l’appuntamento per Martedì 6 settembre è al concentramento delle manifestazioni sindacali : alle ore 9.00 nei luoghi di
– Piazza di Porta S.Felice, Piazza dei Martiri, Viale Zanolini dove partono le manifestazioni della CGIL;
– Piazza XX settembre dove parte il corteo della USB e altri sindacati di base.


Il 12 e 13 giugno il voto referendario di ben 27 milioni di cittadine e cittadini italiani ha chiaramente indicato la voglia di partecipazione attiva alle decisioni importanti per il Paese.
Chiara è stata la risposta dei cittadini: NO alla privatizzazione dei servizi pubblici locali d’interesse generale, a partire dalla gestione dell’acqua ma non solo, NO ai profitti del mercato sui beni comuni essenziali. Le persone hanno chiaramente indicato una nuova stagione che metta al centro l’essere umano e i beni comuni e non le agenzie di rating e la speculazione finanziaria.
Si è indicata la strada che esce dal mercato e cammina verso i diritti per tutti/e.
Purtroppo il governo cerca di far rientrare dalla finestra quello che è uscito dalla porta. Infatti, con la manovra economica in fase di discussione parlamentare, tenta di aggirare la volontà popolare riproponendo all’art. 4 del Decreto Legge la privatizzazione dei servizi pubblici locali.
Ci batteremo, come cittadini e cittadine, come popolo dell’acqua, affinché l’esito referendario non venga stravolto e si rispetti l’indirizzo chiaro della volontà popolare. Lo faremo perchè lo riteniamo necessario ma anche perché si possano iniziare a ragionare alternative reali al modello che ha prodotto la crisi e che ci sta imponendo di pagarla.
Lanceremo una campagna di mobilitazione per la difesa del referendum, dei suoi contenuti e dell’espressione democratica che rappresenta. Abbiamo infatti sempre detto: si scrive acqua, ma si legge democrazia.

FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA
Comitato Bolognese per l’acqua bene comune

Bologna, 2 settembre 2011

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: